Booking

La Valnerina

Gli uomini fin dalla più remota preistoria, hanno caparbiamente abitato le valli e gli altipiani della Valnerina, all’apparenza aspri, ma generosi con chi li ama, e hanno partecipato, in stretto accordo con la natura alla costruzione di un paesaggio di simbiosi ideale fra natura e cultura.

Valnerina
  • Il paesaggio della Valnerina racconterà, a chi ha tempo di ascoltare, la storia del millenario lavoro degli uomini, dei contadini e dei pastori che hanno abitato questa terra. Il silenzio dei campi, rotto solo dallo scorrere pacifico del fiume, da secoli invita alla quiete ed ha ispirato nei secoli un forte senso di spiritualità, che oggi si legge ancora nelle facciate delle abbazie romaniche, nelle pievi medievali e nelle semplici e confortanti madonelle, o edicole votive, poste nei crocicchi delle strade.
Cascia
  • Cascia
  • La città è di origine italica e fu anche importante centro romano; di questo periodo si conservano ancora numerose testimonianze archeologiche presso la Biblioteca Nazionale e il Museo Vaticano (bronzetti italici), oltre che numerosi resti architettonici nel territorio, tra cui il tempio di Villa S. Silvestro. Nel Medioevo, sin dal sec. XII, Cascia fu libero comune diviso in "gaite" e "rioni" e batté moneta propria.
Norcia
  • Norcia
  • Uno dei 100 Borghi più Belli d'Italia e Bandiera Arancione del Touring. Città primaria dei Sabini, il suo primo insediamento risale al periodo paleolitico e sembra che ha avuto anche un'influenza etrusca. La sua romanizzazione fu ampia e profonda per quanto i tratti della sua municipalità non siano mai venuti meno.
Cerreto di Spoleto
  • Cerreto di Spoleto
  • E' un castello di origine medievale sorto su un insediamento preesistente sul colle di S. Sebastiano, in posizione panoramica, a dominio della confluenza delle strette valli del Nera e del Vigi, che lo circondano da due lati.
Monteleone di Spoleto
  • Monteleone di Spoleto
  • Monteleone di Spoleto, ha un'area archeologia di epoca Protovillanoviana; inoltre a "Colle del Capitano", nei primi del '900, fu rinvenuta da un contadino, una biga in legno ricoperta da lamine in bronzo lavorate a sbalzo raffiguranti episodi della vita di Achille databile intorno al 550 A.C., ora esposta al Metropolitan Museum of Arts di New York.
Preci
  • Preci
  • Preci è un castello di pendio risalente al sec. XIII, che si trova lungo la valle Campiana o Castoriana nelle vicinanze dell'Abbazia di S. Eutizio, al cui feudo appartenne prima di entrare a far parte del territorio di Norcia, durante il periodo della sua espansione territoriale.
Sant'Anatolia di Narco
  • Sant'Anatolia di Narco
  • S. Anatolia di Narco è un castello medievale sorto su un insediamento preesistente di cui non restano tracce, ad eccezione di alcuni scavi, condotti nel secolo scorso, nella località “Il Piano”, che hanno rivelato una necropoli riferibile ai sec. VIII - IV a. C.
Scheggino
  • Scheggino
  • Scheggino è un castello di pendio a forma triangolare, con in cima un cassero e torre di avvistamento, sorto sulla riva sinistra del Nera, a guardia dell’antica strada e di uno dei pochi attraversamenti del fiume.
Vallo di Nera
  • Vallo di Nera
  • Vallo di Nera è uno dei 100 Borghi più belli d'Italia e bandiera arancione del Touring Club. Vallo di Nera è un libero castello fondato grazie ad una concessione della città di Spoleto nel 1217, nei pressi un insediamento feudale preesistente denominato Flezano, sopra un colle a dominio di uno slargo della valle del Nera.
Sellano
  • Sellano
  • Sellano è un castello che nell'aspetto attuale risulta prevalentemente tardomedievale, sorto in corrispondenza di itinerari che attraverso la valle del Vigi collegavano la Valnerina con Foligno e il Camerte e raggiungevano Spoleto lungo la Via della Spina.
Poggiodomo
  • Poggiodomo
  • Poggiodomo è uno dei più piccoli comuni d'Italia, con il capoluogo e tre frazioni, ed è il comune più alto in quota della Valnerina.